1340871226284329

80 Lire 1821 Vittorio Emanuele I

La moneta 80 lire 1821 Vittorio Emanuele I in oro è una di quelle rare monete, nonostante tutto, sempre presenti sul mercato della Numismatica.

È certo che la moneta in questione sia ritenuta piuttosto rara e che, tuttavia, appare con una certa frequenza sul mercato, sia nazionale che internazionale.

80 Lire Vittorio Emanuele I
80 Lire Vittorio Emanuele I Savoia – Oro – Regno di Sardegna

Le 80 Lire 1821 di Vittorio Emanuele I sono state emesse dal Regno di Sardegna durante il regno di Vittorio Emanuele I di Savoia, il Re Tenacissimo.

Insieme alle 20 Lire d’oro (il Marengo) rappresenta una novità, in quanto furono le prime monete decimali in oro emesse nel regno.

Furono ben 965 gli esemplari coniati nel 1821, totalmente in Oro.

Nello stesso anno, precisamente il 13 Marzo, Vittorio Emanuele I di Savoia abdicò in favore del fratello Carlo Felice.

Le monete da 80 lire, dunque, vennero tempestivamente ritirate per una successiva rifusione a favore di nuovi conii.

Qualche esemplare sfuggì al ritiro di quegli anni, e parte di questi, nell’arco di 200 anni, sono anche andati dispersi.

Perciò in circolazione potrebbero essercene tra 100 e 300 esemplari. Il numero esatto non lo si potrà mai conoscere con precisione.


Parliamo dunque di monete auree alquanto rare, da sempre ricercate, probabilmente perché ignare testimoni di un periodo storico di forte intensità.

Moneta 80 Lire Regno di Sardegna 1821 Re Vittorio Emanuele I
La Moneta da 80 Lire Regno di Sardegna 1821 Re Vittorio Emanuele I – Oro

Descrizione delle 80 Lire 1821 di Vittorio Emanuele I

Nel Dritto è raffigurata la testa di Re Vittorio Emanuele I Re di Savoia vista di profilo che guarda a sinistra.

Profilo dalle fattezze ben rifinite con la fronte alta, il naso prominente e dai lunghi capelli mossi nobilmente raccolti nel codino, esempio storicamente riconosciuto come simbolo di fedeltà reale.

Sotto il lungo collo è presente l’incisione dell’autore A.LAVY e intorno alla moneta è incisa in rilievo la scritta: VIC – EM – D – G – REX SAR – CYP – ET IER . Seguita dal millesimo di conio 1821 al centro sotto la testa del Re.

Nella parte al Verso campeggia centrale lo Scudo con la Croce Sabauda al centro con collare dell’Annunziata.

Sopra lo stemma la maestosa Corona Reale e ai lati i due rami di lauro. Il giro perlinato e tutt’intorno alla moneta la scritta: DVX SAB – GENVAE ET MONTISF – PRINC – PED – &.

Invece il valore nominale  L • 80 è centrale in basso con alla destra una piccola testa d’aquila e a sinistra la L in losanga.

Il Contorno  invece si presenta con, ripetuto, il motto di casa Savoia: FERT in incuso tra e rosette e nodi Savoia.

Dettagli:

  • Anno: 1821
  • Tiratura: 965 esemplari coniati
  • Diametro: 34 millimetri
  • Peso: 25,8 grammi
  • Metallo: Oro 900/1000
  • Zecca: Torino
  • Assi: alla francese (sfalsate di 180°)

Il Valore delle 80 Lire 1821 di Vittorio Emanuele I

Per tutti i motivi sopraelencati e per il fatto che il numero di esemplari effettivamente disponibili sul mercato è nettamente inferiore alla richiesta, il grado di rarità ufficialmente riconosciuto è R4. Anche se, a onor del vero, alcuni stimati Cataloghi la inseriscono nella categoria R3.

Quotazione e Valore

Prima di elencare qualche importante Asta che ha visto come protagonista questa moneta del Tenacissimo Re, parliamo della valutazione e della stima raggiunta in base allo stato di conservazione della moneta:

  • Da Catalogo Gigante una moneta con grado di conservazione BB (Bellissimo) è valutata 30.000€ 
  • In qualità qSPL (Quasi Splendida) può raggiungere la cifra di 40.000€
  • Sempre dal medesimo Catalogo la stessa moneta in conservazione SPL  (Splendida) è valutata 50.000€ 

Aste passate.

Ma oltre alle stime e alle valutazioni dei Numismatici esiste la Legge di Mercato, ed ecco che magicamente delle monete poco reperibili diventano ambiti pezzi da collezione e il loro “Prezzo” può andare ben oltre quello stimato.

La conferma di tale fenomeno è l’esistenza di numerose grandi Aste che hanno visto passare magnifici esemplari di 80 Lire 1821 Vittorio Emanuele I di Savoia.

Monete dai diversi gradi di conservazione, da Bellissime a Fior di Conio, raggiungendo cifre che pochi collezionisti facoltosi possono permettersi.

  • Le 80 Lire 1821 Vittorio Emanuele I con qualità SPL furono battute all’Asta Varesi e Nomisma per 82.600€ il 10 Novembre 2017 con base d’Asta 50.000€.
  • Invece l’Asta Negrini 37 del 18 Gennaio 2013 ha visto cedere un esemplare qFDC per 78.200€ , anche in questo caso la base d’asta era elevata, ben 65.000€.
  • Un esemplare della moneta da 80 Lire 1821 di Vittorio Emanuele I  è stato aggiudicato durante la due giorni di Asta Bolaffi del 1 Dicembre 2017 per 73.200€.
  • L’ottanta lire  del 21 Vittorio Emanuele I, classificata come SPL+, il 28 Aprile del 2007 venne venduta per 47.150€ in occasione dell’Asta Nomisma 34.
  • Invece una 80 Lire 1821 Vittorio Emanuele I è stata venduta, per ben  $43.700, ad un’Asta a Philadelphia nell’Agosto del 2012.
  • Per non parlare della moneta da 20 lire, sempre del 1821, che nonostante una qualità pari a BB, fu aggiudicata per 39.951€ al The New York Sale XVII del 9 Gennaio 2008.

Di esempi e documentazioni d’Aste prestigiose ce ne sono tanti, a dimostrazione del fatto che il valore di queste monete aumenta sempre di più col passare degli anni. Difatti periodicamente tornano a far parlare di loro, divenendo ambiti esemplari apprezzatissimi sul mercato.

Le 80 Lire 1821 sono considerate un’investimento per molti Collezionisti perché gli sforzi fatti per acquistarle vengono ben ripagati nel medio e nel lungo periodo!

80 Lire Vittorio Emanuele I Re di Sardegna
80 Lire Vittorio Emanuele I Re di Sardegna – Oro Torino

Le 80 lire 1821 Vittorio Emanuele I all’Asta

Spesso si svolgono delle aste online dove collezionisti professionali rendono disponibili esemplari di 80 lire 1821.  Una di quelle aste che difficilmente si possono aggiudicare senza dover investire grosse cifre. Se avete visto le aste sopracitate saprete che l’investimento può e deve essere valutato.

Aste sicuramente per pochi appassionati o investitori, che puoi vedere a questa pagina. (c’è un’elenco di aste aggiornate in tempo reale)

Autore dell'articolo

Marco Salvatori

Non amo definirmi un Numismatico ma piuttosto un appassionato collezionista di vecchie lire, di monete moderne ed anche antiche. Amo studiare la storia del nostro paese attraverso le monete e ogni esemplare mi racconta la sua storia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su