Euro Grecia

Se vuoi conoscere tutte le Monete Euro Grecia sei nella pagina giusta. Qui di seguito potrai leggere storia, caratteristiche e i valori delle monete Greche tra le monete dell’eurocollezione.

Euro Grecia
Euro Grecia

Breve Storia della Moneta Greca

La prima valuta greca che incontriamo nel corso storia è la Dracma nel 1832, ovvero 10 anni dopo la conquista, da parte dei greci, dell’indipendenza dalla dominanza ottomana. In questo modo la Grecia divenne ufficialmente una Repubblica.

Questa Dracma rimase in circolazione per moltissimo tempo, infatti scomparse solamente con l’introduzione dell’euro nel 2002, anno in cui vennero coniate le prime monete di questa nuova valuta.

Durante il Novecento, la precedente Dracma greca, incontrò due momenti nel corso della storia di svalutazione. Il primo durante la seconda guerra mondiale, il secondo invece qualche anno dopo, nel 1953. Praticamente vennero coniate “nuove” dracme che sostituivano le precedenti ma con rapporti di cambio molto elevati. Il primo di 1:50.000.000.000, il successivo invece di 1:1000)


Introduzione dell’Euro in Grecia

I Centesimi e gli Euro Grecia diventano la moneta ufficiale di questo Stato nel 2002.

In realtà la Grecia è entrata nell’Eurozona due anni prima, nel 2000, assieme ad altri 11 paesi, ma come essi non era in grado di coniare le monete a causa dell’elevato quantitativo richiesto.

Perciò, per rimediare a questo iniziale e momentaneo scompenso, un certo numero di monete vennero coniate in paesi differenti e quindi commissionate ad altre zecche.

Uno di questi paesi è la Finlandia. In questa sede furono coniate le valute da 1 Euro e da 2 Euro, le quali sono segnate dal simbolo di conio S.

La valuta da 20 Centesimi venne invece coniata in Spagna, infatti in queste monete è presente il simbolo di conio E.

banner aste di monete rare

Infine, per quanto riguarda i Centesimi 1, 2, 5, 10 e 50 coniati e circolanti nel 2002, hanno impresso il simbolo di conio F, in quanto la sede di coniatura è la Francia.

Comunque, fatta questa eccezione, tutte le monete greche sono coniate dalla Zecca di Atene, la zecca greca di Halandri.

Non è presente nessuna lettera identificativa della Zecca Greca se non l’Anthemion, ossia il fiore stilizzato presente su tutte le facce delle monete greche.

simbolo della zecca greca di halandri
Anthemion simbolo della zecca greca di Halandri.

Caratteristiche delle monete euro grecia

Le monete in Euro della Grecia presentano tutte un soggetto diverso per ogni taglio. Diverso ma con un tema in comune.

Ovvero ad accomunare i centesimi “rossi”, quindi dai valori da 1, 2 e 5, è la raffigurazione di famose navi greche.

Invece, per quanto riguarda i pezzi da 10, 20 e 50 Centesimi, sono accomunati da ritratti di illustri personalità greche.

Infine, sui due tagli maggiori, quindi sulle monete da 1 e 2 Euro, sono presenti immagini relative alla storia e, in particolare, alla mitologia della Grecia.

Sempre su questa faccia della moneta, è presente una particolarità che le rende diverse rispetto alle monete degli altri Paesi dell’Eurozona. Ovvero è stato inserito anche il valore della moneta stessa, scritto nell’alfabeto greco.

I simboli sono stati scelti dal Ministro dell’Economia e dal Governatore della Banca di Grecia tra numerose proposte che furono presentate da una commissione nazionale di tecnici e artisti.

Ma scendiamo nelle singolarità e specificità di queste valute per capire al meglio le loro peculiarità.



1 Centesimo Euro Grecia

1 centesimo di euro grecia
1 centesimo di euro grecia

La moneta da 1 Centesimo Euro Grecia è la moneta greca più piccola.

Al Verso presenta la stessa faccia comune a tutte le monete da 1 Centesimo dei Paesi appartenenti all’Eurozona.

Invece, al Dritto, al centro della moneta è presente il Modello dell’antica triremi, ovvero la più grande nave da guerra per oltre 200 anni. E’ risalente ai tempi della democrazia ateniese nel V secolo a.c.

Il grande veliero è rappresentato lateralmente, a vele spiegate con i remi che sporgono all’esterno.

Al di sopra dello scafo è stato inciso il millesimo di conio e, sotto esso, il simbolo della Zecca di Atene, ovvero l’Anthemion, cioè un fiore rappresentato in forma stilizzata

Al di sotto, invece, troviamo l’immagine del numero “1” seguito dalla scritta in caratteri greci “ΛEΠTO” (LEPTO). 

A destra le iniziali dell’autore “ΓΣ”, ovvero Georgios Stamatopoulos.

A far da cornice a tutto ciò, sulla parte esterna della moneta, sono state incise 12 stelle a cinque punte in quanto simbolo dell’Unione Europea.

Nelle monete risalenti all’anno 2002, se coniate dalla Zecca di Francia, vi è un ulteriore segno di zecca, la lettera F. Essa è inserita all’interno della stella ad “ore 10”.


  • Materiali: Acciaio placcato con rame ( acciaio 94,35% – rame 5,65%)
  • Spessore: 1,67 mm
  • Peso: 2,3 g
  • Diametro: 16,25 mm
  • Contorno: liscio
  • Incisore: Areti Michelioudaki

1 Centesimo Euro Grecia Valore e Tiratura


2 Centesimi Grecia

2 centesimi di euro grecia
2 centesimi di euro grecia

Aumentando di valore, troviamo la moneta da 2 Centesimi Euro Grecia.

Come i primi, al centro della moneta, al Dritto, è raffigurata una nave. In questo caso però lo scafo è molto diverso dal primo.

Infatti ci troviamo di fronte ad un Corvetta, cioè una imbarcazione usata durante la Guerra d’Indipendenza negli anni 1821-1827.

La nave è stata incisa frontalmente, con poppa e prua opposti a quella presente sulla moneta da 1 Centesimo, che naviga il mare a vele spiegate.

Partendo dalla parte più bassa della valuta, troviamo la scritta del numero “2”, affiancato dalla parola greca “ΛEΠTA” (LEPTA).


A sinistra del numero sono riportate le iniziali dell’incisore “ΓΣ”, cioè Georgios Stamatopoulos, e l’Anthemion, nonché un fiore rappresentato in forma stilizzata il quale rappresenta il simbolo della Zecca di Atene.

In alto a destra, al di sopra della nave, è invece inciso il millesimo di conio. Nel 2002, se la monete è stata coniata dalla zecca francese, all’interno della 2° stella vi è riportata la lettera F (Francia).

Sulla parte esterna della moneta, ad abbracciare questo disegno, sono riportate 12 stelle a cinque punte, simbolo dell’Unione Europea.

Al Verso, troviamo la faccia comune a tutti i 2 centesimi delle valute dei Paesi appartenenti all’Eurozona.

  • Materiali: Acciaio placcato con rame ( acciaio 94,35% – rame 5,65%)
  • Spessore: 1,67 mm
  • Peso: 3,06 g
  • Diametro: 18,75 mm
  • Contorno: Filetto orizzontale in incuso
  • Incisore: Areti Michelioudaki e Nikos Nikolaou

2 centesimi Euro Grecia Valore e Tiratura


5 Centesimi Euro Grecia

5 centesimi di euro grecia
5 centesimi di euro grecia

Con i 5 Centesimi Euro Grecia si termina la descrizione dei Centesimi “rossi”.

Al Verso la faccia è quella comune a tutte le monete in Euro, con la scritta 5 Centesimi dei Paesi dell’Unione Europea.

Per quanto riguarda il Dritto, come per le valute precedenti, troviamo, per l’ultima volta, raffigurato uno scafo.

In questo caso, al centro della moneta, è rappresentata una petroliera. Essa è il simbolo dello spirito intraprendente dei navigatori, nonché delle abilità della marina mercantile greca.

La nave è raffigurata in modo tale da dare un senso di profondità e di moto. Ciò è dato sia dal movimento delle onde del mare, sia dalla posizione nella quale è stata disegnata.


Al di sopra della petroliera è inciso, partendo dall’altro, il numero “5”, affiancato dalla scritta “ΛEΠTA” (LEPTA). Sotto essa, troviamo il millesimo di conio.

Al di sotto della nave, a sinistra, si trova il simbolo della Zecca di Atene, l’Anthemion, un fiore rappresentato in forma stilizzata.

Sotto il castello di prua dello scafo sono state incise le iniziali dell’autore “ΓΣ”, cioè Georgios Stamatopoulos.
Il tutto viene “abbracciato” da 12 stelle a cinque punte, riportate sulla parte esterna della moneta, in cerchio. Esse rappresentano il simbolo dell’Unione Europea.

Nelle valute dell’anno 2002, se coniate dalla Zecca francese, vi è un ulteriore segno di Zecca F (Francia) inserito nella stella ad “ore 2”.

  • Materiali: Acciaio placcato con rame ( acciaio 94,35% – rame 5,65%)
  • Spessore: 1,67 mm
  • Peso: 3,92
  • Diametro: 21,25 mm
  • Contorno: Liscio
  • Incisore: Maria Antonatou

5 centesimi Euro Grecia Valore e Tiratura


10 Centesimi Euro Grecia

10 centesimi di euro grecia
10 centesimi di euro grecia

Con i 10 Centesimi Euro Grecia passiamo alla descrizione dei centesimi “gialli”.

A differenza dei centesimi “rossi”, per quanto riguarda il disegno al Dritto della valuta, cambia di tema. Infatti, possiamo notare, che sono state raffigurante diverse personalità di una certa importanza.

Per quanto riguarda la moneta da 10 Centesimi, l’illustre in questione è Rigas Feraios (1757-1798). Il suo ritratto occupa tutta la parte centrale della moneta.

Feraios fu un precursore dell’illuminismo greco e un sostenitore della Confederazione Balcanica ed il primo a prevederne la liberazione.

A sinistra della sua faccia è stato inciso il millesimo di conio. A destra, invece la scritta del numero “10” e a fianco la parola “ΛEΠTA” (LEPTA) in stampatello maiuscolo. Di seguito l’Anthemion, un fiore rappresentato in forma stilizzata, il quale rappresenta il simbolo della Zecca di Atene.


Nella parte bassa del busto si trovano le iniziai dell’autore “ΓΣ”, ovvero Georgios Stamatopoulos e la scritta a caratteri greci “PHΓAΣ ΦEPAIOΣ”, nonché il nome del soggetto raffigurato (Rigas Feraios).

Sul bordo esterno sono incise 12 stelle a cinque punte, le quali rappresentano l’Unione Europea.

Nel 2002, se la moneta è stata coniata dalla Zecca francese, all’interno dell’ottava stella vi è la lettera F (Francia).

Al Verso, invece, si ritrova come per tutte le valute dei Paesi appartenenti all’Eurozona la stessa faccia comune ai 10 Centesimi. Nella 1^ serie ha i paesi dell’Eurozona separati, invece nella 2^ Serie, quella del 2007, li ha raffigurati uniti.

  • Materiali: Nordic Gold (rame 89% – alluminio 5% – zinco 5% – stagno 1%)
  • Spessore: 1,93 mm
  • Peso: 4,1 g
  • Diametro: 19,75 mm
  • Contorno: Rigato con zigrinatura
  • Incisore: Pericles Sotiriou

10 centesimi Euro Grecia Valore e Tiratura

La Prima Serie

La Seconda Serie

banner aste di monete rare

20 Centesimi Euro Grecia

20 centesimi euro grecia
20 centesimi euro grecia

Proseguendo con l’analisi delle valute i 20 Centesimi Euro Grecia sono i successivi.

Al Verso è riportata la stessa faccia comune a tutti i 20 Centesimi dei Paesi appartenenti all’Eurozona. ^ Serie del 2002 con i paesi appartenenti all’eurozona separati, invece nella 2^ Serie del 2007 con l’Euro zona unita.

Invece al Dritto, al centro della moneta, vi è inciso il ritratto di Ioannis Kapodistrias (1776-1831), un illustre uomo politico e famoso statista greco ed europeo. Inoltre fu anche il primo governatore greco (1830-1831) dopo la Guerra d’Indipendenza (1821-1827).

Alla sinistra del volto vi è inciso il millesimo di conio. Sopra di esso si trova invece l’Anthemion, un fiore raffigurato in forma stilizzata, nonché il simbolo della Zecca di Atene.


Invece alla destra del politico è posto il numero “20” con sotto la scritta in caratteri greci “ΛEΠTA” (LEPTA).

In basso, sul busto dell’illustre, è inciso in caratteri greci la scritta “I.KAΠOΔIΣTPIAΣ” (I. KAPODISTRAIS) che rappresenta il nome dell’uomo raffigurato. Vi sono inoltre incise le iniziali dell’autore “ΓΣ”, ovvero Georgios Stamatopoulos.

A far da cornice a tutto ciò, sul bordo esterno, sono presenti 12 stelle a cinque punte rappresentanti l’Unione Europea.

Nel 2002, se la valuta è stata coniata dalla zecca spagnola, all’interno dell’ottava stella vi è la lettera E (Spagna).

  • Materiali: Nordic Gold (rame 89% – alluminio 5% – zinco 5% – stagno 1%)
  • Spessore: 2,14 mm
  • Peso: 5,74 g
  • Diametro: 22,25 mm
  • Contorno: Godronatura larga
  • Incisore: Maria Antonatou

20 centesimi Euro Grecia Valore e Tiratura

La Prima serie

La Seconda serie


50 Centesimi Euro Grecia

50 centesimi di euro grecia
50 centesimi di euro grecia

Per finire, i 50 Centesimi Euro Grecia, sono gli ultimi a far parte dei centesimi “gialli”.

Al Dritto di questa valuta è inciso il ritratto di Eleftherios Kyriaku Venizelos (1861-1935), una delle più importanti figure politiche greche.

È una persona molto nota in quanto fu un forte sostenitore della modernizzazione del paese e per la liberalizzazione della Grecia del Nord e delle Isole dell’Egeo.

Alla sinistra del voto si può notare la scritta greca “ΛEΠTA” (LEPTA) affiancata dal valore “50”. Al di sotto di queste scritte vi è stato riportato il millesimo di conio.

Invece, alla destra del voto, è inciso il simbolo della Zecca di Atene l’Anthemion, un fiore raffigurato in forma stilizzata.

Continuando con la descrizione, in basso, sul busto vi è incisa una scritta in caratteri greci “EΛ. BENIZEΛOΣ” (EL. BENIZELOS). Inoltre sono presenti anche le iniziali greche “ΓΣ” dell’autore ovvero Georgios Stamatopoulos.

Sul bordo esterno sono presenti le 12 stelle a cinque punte, nonché il simbolo dell’Unione Europea. Se coniata nel 2002, dalla Zecca di Francia, all’interno dell’ottava stella vi è stata incisa la lettera F, di Francia.

Per quanto riguarda il Verso della moneta, è presente la faccia comune a tutte le monete da 50 Centesimi dei Paesi appartenenti all’Eurozona.

La Prima serie del 2002 con paesi separati, la Seconda serie del 2007 con l’eurozona senza confini e con paesi uniti.

  • Materiali: Nordic Gold (rame 89% – alluminio 5% – zinco 5% – stagno 1%)
  • Spessore: 2,38 mm
  • Peso: 7,80 g
  • Diametro: 24,25 mm
  • Contorno: Rigato con zigrinatura spessa
  • Incisore: Nikos Nikolaou


50 centesimi Euro Grecia Valore e Tiratura

La prima serie

La seconda serie



1 Euro Grecia

1 euro grecia
1 euro grecia

La moneta da 1 Euro Grecia è una moneta bimetallica e la valuta più grande rispetto a quelle fino ad ora descritte. È una degli 8 tagli delle monete in Euro.

Descrizione

Al Verso presenta la stessa faccia comune a tutte le valute da 1 Euro dei Paesi appartenenti all’Eurozona.

Nella Prima Serie la mappa dei paesi dell’eurozona ha marcato i confini tra un paese e l’altro, invece nella seconda serie del 2007 i paesi sono raffigurati senza confini.

Invece, al Dritto, vi è raffigurata un’immagine inerente alla mitologia greca, ovvero una civetta. Questo animale rappresenta in particolare la Civetta di Minerva, la quale compariva già in una antica moneta ateniese da 4 dracme risalente al V secolo a.c. Puoi vedere la moneta in questa pagina: moneta greca antica.

Minerva accompagna nelle varie vicende, da Omero in poi, Atena, figlia di Zeus, nelle varie vicende.
Comunque ha un forte valore simbolico. Simboleggia la bellezza, l’amore e l’armonia per la conoscenza e per la ricerca in senso lato.

A destra della civetta vi è inciso il valore “1” con sotto la scritta a caratteri greci “EYPΩ” (EIRO).

In alto invece è presente l’Anthemion, il simbolo della Zecca di Atene, ovvero un fiore raffigurato in forma stilizzata.
Al contrario, in basso, sono presenti le iniziali “ΓΣ” scritte in greco dell’autore e disegnatore Georgios Stamatopoulos. Sempre in basso, nella corona, si trova il millesimo di conio, diviso in due parte dalla sesta Stella.

Sul bordo esterno sono state incise 12 stelle a cinque punte, le quali rappresentano il simbolo dell’Unione Europea.

Nel 2002, se coniata dalla Zecca della Finlandia, all’interno della 6° stella vi è incisa una S, che sta per Suomi.

  • Materiali: Bimetallica. Parte esterna: nichel-ottone (rame 75% – zinco 20% – nichel 5%); parte interna: rame-nichel (rame 75% – nichel 25%)
  • Spessore: 2,33 mm
  • Peso: 7,50 g
  • Diametro: 23,25 mm
  • Contorno: Rigato discontinuo
  • Incisore: Georgios Stamatopoulos

1 Euro Grecia Valore e Tiratura

La prima serie

La seconda serie



2 Euro Grecia

2 euro grecia
2 euro grecia

Per terminare, le 2 Euro Grecia, sono le ultime monete degli 8 tagli Euro.

Descrizione

Questa valuta bimetallica presenta al Verso la stessa faccia comune a tutti i 2 Euro dei paesi appartenenti all’Eurozona.
Nella mappa dell’euro zona della 1^ Serie sono raffigurati i confini tra i paesi, nella mappa della 2^ serie no, i paesi sono uniti.

Al Dritto invece è presente, come nella moneta da 1 Euro, un’immagine che rispecchia a pieno la mitologia e quindi la storia greca.

Al centro della valuta vi è incisa una scena tratta dal mosaico di Sparta del III secolo a.c., ovvero Europa rapita da Giove, che assume le sembianze di un toro.

Infatti è risaputo che Giove si dilettava spesso nel tramutarsi in diverse forme e, tra i diversi motivi, anche per sedurre le sue “prede”.

A sinistra di questa figura mitologica sono state incise le iniziali “ΓΣ” , scritte per l’appunto in greco, e sono dell’autore e disegnatore Georgios Stamatopoulos.

In alto a sinistra via è incisa una scritta, sempre in caratteri greci, “ΕΥΡΟΠΗ” (EIROPE).


Invece, sempre in alto ma a destra, vi è riportata l’Anthemion, il simbolo della Zecca di Atene, ovvero un fiore raffigurato in forma stilizzata.

In basso, il valore “2”, seguito dalla scritta in caratteri greci “EYPΩ” (EIRO).

Nella corona, sul bordo della valuta, vi è inciso il millesimo di conio diviso in due parti dalla sesta stella.
Sul bordo esterno, sono presenti 12 stelle a cinque le quali rappresentano il simbolo dell’Unione Europea.

Nel 2002, se coniata dalla Zecca della Finlandia, all’interno della 6° stella vi è incisa una S, che sta per Suomi.

  • Materiali: Bimetallica. Parte esterna: rame-nichel (rame 75% – nichel 25%); parte interna: nichel-ottone (rame 75% – zinco 20% – nichel 5%.
  • Spessore: 2,20 mm
  • Peso: 8,50 g
  • Diametro: 25,75 mm
  • Contorno: Finemente zigrinato con l’iscrizione “ΕΛΛΗΝΙΚΗ ΔΗΜΟΚΡΑΤΙΑ * ” (Repubblica ellenica)
  • Incisore: Georgios Stamatopoulos

2 Euro Grecia Valore e Tiratura

La prima serie

La seconda serie



2 Euro Grecia 2002

È giunto il momento di sfatare un mito e spigare una volta per tutte perché i 2 Euro Grecia 2002 senza S valgono quanto il 2 Euro Grecia con la S !

2 euro grecia 2002 valore con s e senza s
2 Euro Grecia 2002 Valore

Basterebbe leggere la storia dei 2 Euro Grecia per capirlo, l’abbiamo scritta anche in questo articolo. Infatti nel 2002 la Grecia iniziò a utilizzare l’Euro come moneta ma aveva dei problemi a coniare il quantitativo di monete richieste.

Fu quindi necessario far coniare parte di queste monete in altre Zecche estere per rientrare nei tempi di consegna.

Per questo furono coniate solo nel 2002:

  • Zecca ad Halandri: 75.340.055 + 59.945 Fdc monete da 2 Euro senza S
  • Zecca di Vantaa: 70.000.000 Monete da 2 Euro con la S

Infatti la lettera S è il simbolo della Zecca Finlandese di Vantaa !
Perché la parola Suomi vuol dire Finlandia in lingua finlandese.

2 Euro Grecia 2002 Valore

  • Il valore delle monete 2 Euro Grecia 2002 è di 6€ in FDC
  • 2 Euro Grecia 2002 con e senza S 4.50€ in Spl
  • Per le 2 Euro Grecia 2002 con e senza S in BB il valore è di 3,75€
  • Invece il valore della stessa moneta ma circolata è di 2€

Quindi se trovate qualcuno che vi offre la Moneta da 2 Euro Grecia 2002 con S a 250€ o altre cifre a tre zeri è una truffa!
Se vi offrono la Moneta da 2 Euro Grecia 2002 senza la S a 250€, o altre cifre strane, è una truffa!

Se hai dei dubbi sul valore delle tue monete puoi sempre chiedere il nostro parere nel gruppo facebook di moneterare.



Vuoi vedere le monete di altri stati Europei?

vendi o compra le tue monete
Appassionato di Monete?
Allora iscriviti subito alla newsletter, riceverai ogni tanto i link alle migliori aste di monete per la tua collezione. Vedrai che occasioni!
Acconsento al trattamento dei ( dati personali )
[Voti: 2    Media Voto: 5/5]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su