1 centesimo

Abbiamo parlato tantissimo della storica moneta della Lira che ha accompagnato intere generazioni di italiani. Abbiamo visto quali sono le monete delle lire rare, quelle più caratteristiche ed anche quelle più particolari. Adesso è arrivato il momento di parlare del taglio più piccolo mai coniato per la moneta delle lire, quello da 1 centesimo di lira. Anche in questo articolo andremo a scoprire tutte le curiosità, gli errori e i valori della moneta da 1 centesimo che è centesima parte della lira.

1 Centesimo di Lira Italiana
La storia della moneta da 1 Centesimo di Lira in un’immagine

1 Centesimo Napoleone Imperatore e Re

La prima moneta da un centesimo di lira italiana viene coniata durante il periodo in cui Napoleone occupa l’ Italia. Stiamo parlando del periodo che va dal 1807 al 1813. Tale moneta era ad uso esclusivo del Regno d’Italia.

Dal momento che vi sono esemplari di questa moneta con anno di conio 1819 alla zecca di Milano, da ciò si può intuire che il suo utilizzo continua anche dopo la sconfitta di Napoleone a Waterloo.

La moneta ha un peso di 2,10 grammi ed è in rame 950/1000. Gli Assi sono alla Francese.

Sulla parte al dritto c’è la testa dell’imperatore e Re Napoleone, la data, il segno di zecca e il lume ad olio ad indicare Luigi Manfredi incisore nonché direttore della zecca a Milano.

Nel verso della moneta c’è il simbolo del Sacro Romano Impero: la Corona ferrea radiata, centrale sopra la scritta centesimo e sotto la scritta a semicerchio “REGNO D’ITALIA”.

Sotto vi è il simbolo della zecca:

  • Per la Zecca Bologna: B e ramoscello di quercia
  • Zecca Venezia: V e un’ancora
  • Per la Zecca Milano: M e melograno
1 Centesimo Napoleone 1808
1 Centesimo Napoleone 1808

 

Il centesimo di lira sarda (Carlo Felice)

La prima coniazione di centesimo di lira sarda si ha nel 1826 con Carlo Felice, dapprima Re di Sardegna e successivamente duca di Savoia.

1 Centesimo Carlo Felice Lira Sarda
1 Centesimo Carlo Felice Lira Sarda

La moneta da 1 centesimo di Lire di Carlo Felice ha un peso di 2 grammi, un diametro di 19 mm ed è in rame 1000/1000.

Presenta sul lato dritto l’indicazione del valore 1 CENTESIMO, il fregio e l’anno di coniazione. Intorno vi sono una corona di lauro, la scritta CAR · FELIX D · G · REX SAR · CYP · ET HIER e sotto una rosetta. Sul verso è rappresentato uno scudo con aquila Sabauda circondato da rami di quercia e con sopra una corona reale.
In basso, ai lati dei rami, il segno di zecca. Gli assi sono alla francesce e il contorno liscio.

Valore 1 centesimo di lira sarda

Ma qual è il valore d questa moneta da 1 centesimo? Se sei curioso di saperlo adesso lo andremo a scoprire.

La moneta rara in questione ha un valore che va dagli 8€ ai 90€.

L’esemplare da 90€  ha uno stato di conservazione FDC, nella zecca di Torino ed ha la particolarità di avere una P in ovale anziché una L. Nell’ultima asta, che risale al 24/2/2016, l’1 centesimo in questione ( FDC), ha raggiunto un valore di 197€ con prezzo di partenza 100€.

1 Centesimo “Re Eletto”

Esiste un altro tipo di moneta, coniata nel 1860, ovvero l’ 1 centesimo “Re Eletto, che risale al periodo del Governo Popolare della Toscana.
Andiamo a vedere nel dettaglio i suoi interessanti particolari.

1 Centesimo Re Eletto
1 Centesimo Re Eletto

Lato dritto:  dentro un cerchio di perline, troviamo lo stemma savoiardo con corona Reale e collare dell’Annunziata. Intorno la scritta “VITTORIO EMANUELE RE ELETTO, sotto un fregio con rosetta a quattro petali con, a destra, una corona turrita, e a sinistra, un giglio.

Lato verso: indicazione del valore 1 CENTESIMO e della data 1859 su tre righe, circondati da un cerchio a perline. Attorno la scritta “GOVERNO DELLA TOSCANA”  ed un fregio con rosette a 4 petali.

Questa moneta, fatta in rame, pesa 1 grammo e  ha diametro 15 mm. Il contorno è liscio con assi alla francese.

Curiosità: nonostante la moneta da 1 centesimo Re Eletto riporti il millesimo (1859), in realtà è stata coniata nel 1860.

Ma le particolarità non finiscono qui!

Esiste anche una moneta coniata recuperando i conii di Carlo Felice. A differenza di quest’ultima, non ha il segno di zecca e riporta come millesimo 1826, pur essendo stata coniata tra il 1859 e il 1860.

Si tratta della moneta del Governo Provvisorio di Bologna.

Il Contorno di questa moneta è liscio e il suo diametro è di 18 mm con assi alla Francese.

1 Centesimo Bologna
1 Centesimo Bologna

Questa moneta è identica alla moneta da 1 centesimo di Lira Sarda che abbiamo precedentemente descritto.

Valore 1 centesimo raro Re Eletto

Come potete immaginare queste monete, ricche di particolarità, sono piuttosto interessanti per i collezionisti.

Ecco i valori e le quotazioni di questa moneta rara, il centesimo Re Eletto nella zecca di Bologna:

  • stato di conservazione MB/BB: 30€, 
  • stati di conservazione QFDC: 75 €,
  • stato di conservazione QSPL: 130€, 

Ed ecco i valori all’asta della moneta da 1 centesimo Re Eletto Governo Popolare della Toscana:

  • Asta Varesi 50, 2007stato di conservazione FDC: 150€,
  • Asta Varesi, 2011, sato di conservazione BB: 46€,
  • Crippa Cronos, stato di conservazione SPL+: 93,15 €

1 Centesimo “Pio IX”

Siamo nel 1866, Unità d’Italia, e anche lo Stato Pontificio decide di utilizzare il sistema di monetazione decimale. Per questo conia delle monete con caratteristiche simili a quelle del Regno d’Italia. Andiamo a scoprirne le caratteristiche e le particolarità di questa moneta rara.

1 Centesimo Pio IX
1 Centesimo Pio IX

 

L’1 centesimo Pio IX presenta sul lato dritto l’effigie di Papa Pio IX  all’intorno di un cerchio di perline. All’esterno del cerchio di perline vi è la scritta PIVS · IX · PON · MAX · AN  · e anno di pontificato. In basso il millesimo tra due stellette.

Sul lato al verso, all’interno di un cerchio di perline, c’è l’indicazione del valore (1 CENTESIMO) su due righe con CENTESIMO ad arco di cerchio. All’esterno del cerchio di perline la scritta STATO PONTIFICIO tra due stellette e segno di zecca (R) in basso.

Valore 1 centesimo Pio IX

Ma che valore ha la moneta da un centesimo Pio IX ?

Scopriamolo insieme.

Se ne trovano alcuni esemplari da 15 € (esemplari in cui non è presente alcuna indicazione sullo stato di conservazione). Altri esemplari invece possono raggiungere anche un valore di 600€.

Ecco tutti i dettagli:

  • NC, zecca Roma: 35€
  • FDC, zecca Roma: 45€
  • RRR, MB, zecca Roma: 120€
  • 1 Centesimo Pio IX SUBALPINA, RRR, con stato di conservazione VF/EF: 590€

Le monete di grado VF hanno un’usura da leggera a media. Le scritte sono comunque nitide. Le monete di grado EF invece hanno un’usura molto leggera solo sui punti più alti.

Siete curiosi di conoscere il valore dell’1 centesimo di Pio IX all’asta?

Eccovi serviti!

  • 2002, Asta 2, FDC viene venduto per ben 955€
  • 2003, Asta 4, FDC, viene venduto al prezzo di 805€
  • 2005, Asta 13, qSPL, prezzo iniziale 400€  resta invenduto
  • 2006, Asta 18, MB,  prezzo di vendita 139€
  • 2007, Asta 23, SPL, 518€
  • 2008, Asta 28, qFDC, 690€
  • 2008, Asta 28, SPL
  • 2010, Numismatica Ranieri, SPL,633€
  • 2011, eBay, BB+, 406€.
  • 2012, eBay, B, 35€ 
  • 2012, eBay, qBB, prezzo iniziale 585 , moneta periziata da Numismaticoa Brescia, invenduta
  • 2013, Numistica Filetti 3, BB+ 236€

Come avrete notato ha un valore piuttosto alto, chissà se qualcuno di voi e possiede qualche esemplare… sarebbe una vera fortuna.

1 Centesimo ” Vittorio Emanuele II “

L’1 centesimo di Vittorio Emanule II  coniato nel 1861, è la prima moneta ufficiale per il Regno di Italia.
Tali monete sono le prime “firmate” Casa Savoia con caratteristiche diverse da quelle di Carlo Felice.

1 Centesimo Vittorio Emanuele II
1 Centesimo Vittorio Emanuele II

Se volete saperne di più continuate a leggere.

Lato dritto: testa del re rivolta a sinistra, e intorno la scritta VITTORIO EMANUELE II RE D’ ITALIA. Sotto il collo la F iniziale  di Ferraris, incisore della moneta.

Lato contrario: la scritta 1 CENTESIMO l’anno di conio su tre righe. Attorno dei rami di alloro, intorno la stella italiana e in basso la zecca.

Valore 1 centesimo raro Vittorio Emanuele II

La moneta da 1 centesimo di Vittorio Emanuele II ha un valore che va dai 35€ ai 500€.

  • stato di conservazione BB, 35€, 
  • RR, zecca Torino, 70€
  • FDC, zecca di Napoli, 140€
  • qFDC, RR, zecca Torino, 230€
  • FDC, RRR, zecca Torino, 500€

1 Centesimo “Umberto I”

L’1 centesimo di Umberto I, coniata tra il 1895 e il 1900, si presenta molto simile a quello di Vittorio Emanuele II. L’unica modifica risulta essere infatti l’effigie di Umberto I e l’anno di coniazione.

1 Centesimo Umberto I
1 Centesimo Umberto I

Valore 1 centesimo Umberto I

Il valore di questa moneta dipende da diversi fattori tra cui lo stato di conservazione e la reperibilità della moneta.

Questa tabella mostro la quotazione delle singole monete da 1 centesimo più in dettaglio:

1 Centesimo “Vittorio Emanuele III”

Anche l’1 centesimo di Vittorio Emanuele III ha le stesse caratteristiche dei centesimi precedenti. Sono le stesse tranne che per l’effigie che riporta la sua testa rivolta verso sinistra e per l’anno di coniazione che va da 1902 al 1908.

Vittorio Emanuele III ha fatto coniare due monete da 1 Centesimo tra il 1902 e il 1918: 1 Centesimo “VALORE” e 1 Centesimo “PRORA“.

Vediamo le caratteristiche di entrambe le monete.

1 Centesimo VALORE

Moneta coniata dal 1902 al 1908, con assi alla francese, dal contorno liscio e il diametro di 15 mm.

Sul Dritto la testa di Re Vittorio Emanuele III con sotto la S. dell’autore Speranza, intorno la scritta VITTORIO EMANUELE III RE D’ITALIA.

Sul Verso un bordo perlato e una corona di alloro e rovere con la stella italiana al centro in alto. Su tre righe il valore facciale e il centesimo di conio. In basso il simbolo della zecca di Roma (R)

1 Centesimo Vittorio Emanuele III 1904
1 Centesimo Vittorio Emanuele III 1904

1 centesimo PRORA

Dal 1908 al 1918, sempre con Vittorio Emanuele III, viene coniata una nuova serie di monete dette di “Prora“.
Tra queste anche l’1 centesimo Prora.

1 Centesimo Vittorio Emanuele III Prora


Questa moneta, in rame 960, pesa 1 grammo e ha un diametro di 15 mm.

Presenta sul lato dritto il semi busto del Re in uniforme, rivolto a sinistra e attorno la scritta VITTORIO EMANUELE III RE D’ITALIA.

Sul lato al verso riporta una figura allegorica che simboleggia l’italia su una nave con un ramoscello di ulivo nella mano destra.

Sulla prua ( da qui il nome “Prora”) della nave una R in rilievo che indica la zecca (Roma) e sulla fiancata le iniziali in incuso degli autori P.C.M. (Pietro Canonica),L.G.I. (Luigi Giorgi). In alto lungo il bordo CENT 1 e la data. Il contorno è liscio, gli assi sono alla francese.

Questa moneta, posta fuori corso nel 1924 come tutte le monete da 1 centesimo, presenta una particolarità:

Nei quattro anni di guerra su questa moneta vengono incisi in rilievo su alcuni esemplari i numeri: I, II, III, IV per indicare l’anno di guerra.

Valore 1 centesimo raro Vittorio Emanuele III

Alcuni esemplari della moneta “1 Centesimo VALORE” possono valere da 6€ ai 65€ a seconda della rarità e dello stato di conservazione.

Ma aprite bene le orecchie!

Un esemplare di moneta del 1902 R3 in FDC è stato battuto all’asta l’11 Ottobre del 2009 per 6.900€.

 Quindi se ne possedete qualcuna, potreste essere davvero fortunati.
Attenzione però a farla valutare attentamente perché ne esistono davvero tanti esemplari falsi.

Invece la moneta ” 1 centesimo di PRORA” ha un valore che va dai 30€ nel caso di moneta NC, FDC, zecca Roma ai 500€ nel caso di moneta RRRR ,FDC e con una caratteristica particolare: la figura allegorica presenta sulla sinistra tre braccia.

Il 19 Novembre del 2011 un esemplare da 1 Centesimo PRORA del 1908 R2 in FDC è stato venduto ad un’Asta per 2.530€

1 centesimo raro

Come avrete notato la moneta ad un centesimo di lira, che parte da Napoleone e finisce con Vittorio Emanuele III, dal 1807 al 1924, subisce una serie di “metamorfosi”.

Molte di queste monete sono estremamente rare e hanno delle peculiarità che le rendono particolarmente interessanti.

Basti pensare all’altissimo valore che alcune di queste monete possiedono. Tuttavia non dimentichiamoci che la moneta da 1 centesimo di Vittorio Emanuele III è quella che segna gli anni della guerra. Anni che abbiamo studiato sui libri di storia, anni incisi su alcune monete, anni che di certo non si dimenticano.

E allora come potrebbe un collezionista rinunciare a possedere una moneta storica come questa?

Non hai trovato quello che cercavi? Controlla questi argomenti:

Iscriviti ora, è gratis.

Summary
Review Date
Reviewed Item
1 Centesimo
Author Rating
51star1star1star1star1star
Appassionato di Monete?
Allora iscriviti subito alla newsletter, riceverai ogni tanto i link alle migliori aste di monete per la tua collezione. Vedrai che occasioni!
Acconsento al trattamento dei ( dati personali )

Leggi Anche...

Lascia un commento

error: Il contenuto è protetto da diritto d\'autore.