Classificazione delle Monete

La classificazione delle monete è un processo fondamentale per l’arte della Numismatica. Infatti, è proprio grazie ad essa che si stabilisce con certezza lo stato di una moneta, la sua qualità e quindi anche il suo valore.

Nel corso di centinaia di anni sono stati sviluppati vari sistemi per classificare le monete. Quelli più “noti” sono due e sono il sistema di classificazione Sheldon e il sistema di classificazione delle monete Europeo.

FS (Fondo Specchio)

Fondo Specchio è la gradazione che si applica alle monete (moderne) sottoposte a particolari tecniche di lavorazione per rendere i fondi della moneta speculari

FDC (Fior di Conio)

Sono delle monete in perfetto stato di conservazione senza nessuna traccia di usura (10/10)

SPL (Spendido)

Le monete con questo grado di qualità hanno circolato ma talmente poco che hanno i rilievi ben nitidi e poche tracce di usura trascurabili (8-9/10)

BB (Bellissimo)

Monete che presentano evidenti tracce di circolazione ma metallo poco usurato. (6-7/10)

MB (Molto Bello)

Sono monete molto usurate (4-5/10) ma riconoscibili e classificabili senza difficoltà

B (Bello)

L’usura della moneta è  consistente (1-3/10)

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Autore dell'articolo

Alice Costa
Alice Costa

Sono appassionata di numismatica e di monete (sopratutto quelle commemorative dell'euro e le lire italiane), sono sempre alla ricerca delle curiosità più particolari. Mi piace far conoscere la bellezza e il valore che le monete possono nascondere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su