500 Lire 1994 San Marino

In questo articolo andremo ad approfondire una moneta appartenente alla collezione delle 500 Lire Bimetalliche di San Marino. Nel dettaglio si tratta della 500 Lire di San Marino coniata nel 1994 e dedicata a Donna Felicissima.

Questa era la vedova del proprietario del terreno, sul monte Titano, sul quale si ritirò San Marino e dove, successivamente, eresse la città omonima. Secondo quanto racconta la leggenda, il figlio di Felicissima si oppose con forza alla presenza di Marino, costringendo il Santo a pregare il Signore.

Il figlio di Felicissima cadde quindi a terra paralizzato e la donna, per far liberare il figlio, decise di donare quel pezzo di terra proprio a Marino.

500 Lire San Marino Bimetalliche 1994 la Donna Felicissima
500 Lire San Marino Bimetalliche 1994 la Donna Felicissima

Per quanto riguarda la moneta al Verso possiamo notare una rappresentazione allegorica della donna che dona l’appezzamento di terra a San Marino. In alto a destra è inciso il simbolo della zecca di Roma “R”, mentre a sinistra sono presenti le firme dell’autore Lozica e dell’incisore Eugenio Driutti.

Sul bordo più esterno sono presenti il millesimo di conio “1994” in alto e il valore della moneta “L.500” in basso. Questi sono separati da un ramo d’ulivo e uno di quercia.

Iscriviti ora, è gratis.

Al Dritto la moneta presenta una rappresentazione di San Marino che, armato di martello e scalpello, incombe sulle tre torri piumate, simbolo della città. Sul bordo più esterno, in grande, sono presenti le scritte “REPUBBLICA DI SAN MARINO” e “LIBERTAS”.

Autori: 

  • Lozica (autore)
  • Eugenio Driutti (incisore)

Valore della 500 Lire di San Marino 1994 – Donna Felicissima

Come nostra abitudine abbiamo deciso di dedicare l’ultima sezione dell’approfondimento alla scoperta del valore reale e attuale della moneta sul mercato. In particolare la 500 Lire di San Marino, coniata nel 1994 e dedicata a Donna Felicissima ha un valore di €2.

La particolarità di questa moneta è che, nonostante sia stata coniata in soli 40.000 esemplari, è considerata comunque come un pezzo comune.

Per raggiungere tale valore deve infatti trovarsi in stato FDC (Fior di Conio).

Adesso, se hai delle monete rare come queste (ma anche monete diverse più rare), puoi divertirti e guadagnare un po’ mettendole all’asta online. Noi compriamo e vendiamo monete all’asta sempre usando questo sito nostro partner. E’ il più grande sito di aste online di monete e te lo consigliamo. Sia vendere che comprare monete all’asta facile ed emozionante.

Non perderti queste interessanti risorse:

Non hai trovato quello che cercavi? Controlla questi argomenti sulle lire:

Iscriviti ora, è gratis.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su